Flc: “Siamo soddisfatti del nuovo sistema di nomine congiunte”

“Per la prima volta a Lecco inizia un anno scolastico con un organico praticamente al completo”. Michela Magni, segretario generale Flc Cgil Lecco, può dirsi generalmente soddisfatta della nuova procedura di nomine congiunte. Lecco infatti è entrata nella sperimentazione nazionale del sistema SIDI per la gestione delle nomine da graduatorie d’istituto, insieme a poche altre province.

Dal 3 al 13 settembre è stato nominato quasi tutto il personale scolastico del territorio, esclusi i madrelingua e gli strumentisti. Sono stati quindi individuati 117 collaboratori scolastici, 69 assistenti amministrativi, 54 docenti per la scuola dell’Infanzia, 173 per la Primaria, 356 insegnanti di Secondaria di primo grado e 368 per il Secondo grado. In totale 1.137 persone.

“C’è soddisfazione per la procedura sperimentale di nomine congiunte, che ha dato la possibilità alle scuole di iniziare l’anno con un organico praticamente al completo, cosa mai successa nel Lecchese – prosegue Magni -. Si è trattato di una sperimentazione su larga scala che ha permesso, attraverso un’unica convocazione congiunta da parte di tutti gli Istituti del Lecchese, di velocizzare e rendere molto più trasparente e agevole il lavoro di nomina del personale supplente (docenti e ATA)”.

Negli anni scorsi, le convocazioni operate individualmente dai singoli Istituti portavano, in alcuni casi, ad una completezza di organico solo molto tempo dopo l’avvio dell’anno scolastico. “Per questo c’era un conseguente aggravio di lavoro per le segreteria e con il rischio di una lesione del diritto allo studio degli studenti”.

 

Condividi!