Cgil e Slc: “Seguiamo con attenzione le vicende a Il Giorno e La Provincia”

Cgil Lecco, Cgil Como e Cgil Sondrio, unitamente a Slc Cgil Lombardia, Slc Cgil Como, Slc Cgil Lecco e Slc Cgil Sondrio guardano con particolare attenzione alla situazione aziendale che sta coinvolgendo il Qn-Il Giorno e La Provincia, dove sono in programma pesanti tagli annunciati dai rispettivi editori. Nel primo caso si parla di 112 esuberi su 283 giornalisti a livello nazionale, con possibili ricadute anche nelle redazioni di Lecco, Como e Sondrio, mentre nel secondo si prefigura la chiusura delle due redazioni locali (e l’accorpamento a Como), con otto esuberi su 39 giornalisti.

La Cgil e le sue categorie, pur non firmando direttamente il contratto Fnsi applicato da questi editori, è molto attenta alle vicende dei lavoratori dell’informazione, che svolgono un preziosissimo lavoro per tutta la collettività e il territorio, dando lustro a notizie, iniziative, eventi politici, economici e culturali del Lecchese, del Comasco, della Valtellina e della Val Chiavenna.

Cgil Lecco, Cgil Sondrio, Cgil Como, Slc Cgil Lombardia, Slc Cgil Lecco, Slc Cgil Como e Slc Cgil Sondrio sono pronti a collaborare con tutte le realtà interessate a scongiurare questi pesanti tagli attraverso iniziative, mobilitazioni e offrendo aiuti di ogni tipo nella lotta per la salvaguardia dei posti di lavoro.

Il segretario generale della Cgil Lecco Diego Riva
Il segretario generale della Cgil Sondrio Guglielmo Zamboni
Il segretario generale della Cgil Como Giacomo Licata
Il segretario generale della Slc Cgil Lombardia Donatella Perazzi
Il segretario generale della Slc Cgil Lecco Fabio Gerosa
Il segretario generale della Slc Cgil Sondrio Claudio Bottà
Il segretario generale della Slc Cgil Como Mimma Agnusdei

 

 

Condividi!