Cgil Lecco: “Cittadinanza onoraria a Liliana Segre”

Quello che è accaduto e sta accadendo a Liliana Segre non è assolutamente accettabile. In questo periodo di forte difficoltà politica e di rappresentanza generale del Paese è necessario che tutti dicano con chiarezza da che parte stare.

La Cgil Lecco condivide quanto sta emergendo in questi giorni in merito alla proposta di assegnare la cittadinanza onoraria lecchese alla Senatrice a vita, che ricordiamo è sopravvissuta all’orrore di Auschwitz e ha perso i suoi familiari nel campo di concentramento quando era solo una bambina. Il motivo è semplice: condividiamo totalmente le battaglie di Liliana Segre, così come i suoi valori, che sono anche i nostri. Valori che sono le fondamenta sulla quale poggia l’ossatura statutaria della nostra organizzazione.

Sarebbe un’importante risposta del territorio a tutte quelle azioni e provocazioni che ci fanno tornare indietro nel tempo e noi non dobbiamo assolutamente acconsentirlo.

La Segreteria della Cgil Lecco

 

 

Condividi!