Sunia

SUNIA è la principale organizzazione degli inquilini e si prefigge la tutela dei cittadini che vivono in affitto.
Il SUNIA è stato costituito nel 1972, vanta oltre 200 mila famiglie iscritte ed è presente su tutto il territorio nazionale. Svolge una qualificata attività di consulenza ed assistenza in favore di inquilini, assegnatari e proprietari diretti della prima abitazione.

SERVIZI

  • calcolo, verifica e aggiornamento del canone
  • assistenza nella stipula del contratto di locazione
  • verifica delle spese condominiali attribuite all’inquilino
  • assistenza nelle procedure di sfratto
  • consulenza  sulle leggi in vigore in materia di casa e affitti
  • compilazione e registrazione contratti di locazione
  • affitti commerciali
  • assistenza condominiale
  • edilizia pubblica
  • servizio legale
  • assistenza catastale per verifica situazione immobili ed eventuali aggiornamenti
  • servizio certificazione energetica
  • preliminari di compravendita
  • pratiche notarili ad esclusione delle dichiarazioni di successione

 

CONTATTI

Sede di Lecco – Via Besonda, 11
tel. 0341 284139; fax. 0341 488245

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO dal 1 ottobre 2015

  • LECCO – lunedì dalle 9 alle 12 – giovedì dalle 9 alle 12 – mercoledì dalle 13,30-17
  • CALOLZIOCORTE  – 1° e 3° martedì del mese dalle 9,30 alle 12
  • BARZANO’ E OGGIONO – martedì pomeriggio dalle ore 14,30 alle ore 18  SOLO SU APPUNTAMENTO chiamando il n. 0341/284139
  • MERATE – mercoledì mattina SOLO SU APPUNTAMENTO – tel. 0341 284139
  • MANDELLO DEL LARIO – lunedì pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00 – SOLO SU APPUNTAMENTO  (tel. 0341 284139)

 

Referente su Lecco e sul territorio: Loredana Colombo – email: loredana.colombo@cgil.lombardia.it

tel. 0341 284139 ; fax. 0341 488245

 

Condividi!

One Comment

  • Gilda osnaghi ha detto:

    Problemi di vicinato a causa del portone

    Buon giorno Sig.ra Loredana,

    Mi chiamo Gilda, ho 55 anni, vivo in un appartamento a piano terra dell aler da 36 anni, sono una persona disabile in quanto spina bifida dalla nascita e purtroppo con il tempo, se prima utilizzavo per camminare i bastoni, in questi ultimi anni sono definitivamente sulla sedia a rotelle

    I problemi riguardanti il portone sono 2…. il primo è che avendolo propio attaccato all appartamento, se non viene regolarmente l aler a regolare la molla, nonostante abbia messo un cartello di accompagnarlo, ci sono vicini che non lo accompagnano di proposito nonostante siano anni che continuo a chiedergli gentilmente di accompagnarlo e sto avendo dei seri problemi di disturbi del sonno perchè non avendo riguardo, se arrivano alle 2 di notte o vanno via alle 5 di mattina, non gli interessa se ci sono persone che stanno dormendo o no… e già solo questa situazione mi ha creato non pochi problemi con alcuni vicini che, vedendomi completamente da sola, hanno abusato di questa situazione per fare quello che volevano nonostante lo abbia fatto presente sia ai servizi sociali che all aler di Lecco nella persona del Geom Brena più volte senza che le cose migliorassero, anzi, passando io per la rompiscatole perchè è più comodo che affrontare definitivamente il problema….tra l altro, in passato, sempre a causa di questo problema, ho avuto delle accese discussioni con vicini che hanno tentato di mettermi le mani addosso perchè ero esasperata da questo rumore continuo e mi ero ribellata rispondendo a tono perchè se facevo vedere che avevo paura di loro, me ne facevano di tutti i colori…. in passato, quando ancora non c erano i garage…. mi hanno spaccato la macchina più volte, tagliandomi le gomme…. sfrisandola, spaccando i vetri dei fari, spaccando gli specchietti…anche questa situazione anni addietro avevo fatto presente all aler e ai servizi sociali e anche ai carabinieri di Calolziocorte ma anche in questo caso non sono mai state prese decisioni serie al riguardo, anzi, quando andavano via i carabinieri, peggiorava la situazione

    Il secondo problema, e qua può venirmi in aiuto lei, è che soprattutto quando c’è bel tempo, esco con la carrozzina elettrica ma ho delle grosse difficoltà a tenere il portone aperto e contemporaneamente manovrare la carrozzina elettrica perchè o tengo il portone aperto o mando avanti la carrozzina elettrica che tra l altro, se non viene regolata bene la velocità, va avanti a scatti e già una volta ho rotto il vetro del portone… Ho chiesto all aler di Lecco a suo tempo, consigliata dal Geometra dell ospedale Niguarda di Milano di poter installare un automatismo in modo che il portone si aprisse e si chiudesse da solo ma mi è stato risposto, che costa troppo fare questo automatismo e quindi non è stato fatto niente, per quel poco che ne so di leggi, questa è una barriera come è una barriera il fatto che non possa scendere dalle scale per andare nella mia cantina dove ci vorrebbe un scendi scale …. tra l altro non posso accendere neanche al mio balcone perchè l aler mi ha messo uno scivolo ma fuori dal balcone mentre io ne ho bisogno anche uno dentro che posso mettere e togliere quando ho bisogno di uscire sul balcone e anche li mi è stato risposto che non è compito dell aler ma a me sembra che anche in questo caso sia una barriera e sarebbe compito dell aler risolvere anche questo problema…. se sbaglio mi corregga… e al riguardo le chiedo se gentilmente mi può fare avere tutte le leggi in modo che io mi possa regolare su quali sono i miei diritti e i miei doveri nei confronti dell aler….

    La ringrazio per l attenzione e le chiedo di aiutarmi a risolvere questi problemi nel modo giusto e con le leggi giuste e di intervenire lei con l aler per poter risolvere questa situazione nel migliore dei modi in modo da rendermi la vita un pò più semplice visto che ho già tanti problemi di mio senza doverne subire degli altri…

    Distinti saluti
    Gilda Osnaghi

    Via Vittorio Alfieri 6
    23801 Calolziocorte Lecco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.