I dipartimenti > Politiche del lavoro e della formazione > news

Approvata dal Consiglio Regionale la Legge a sostegno dei contratti di solidarietà: dichiarazione di Fulvia Colombini della Segreteria della Cgil Lombardia

20.12.2013

Una buona notizia che premia la tenacia e la determinazione in particolare della nostra Organizzazione, che ha creduto sin dall’inizio dell’iter legislativo Regionale, nella possibilità di raggiungere un’obiettivo importante a sostegno dei contratti di solidarietà. Un percorso non scontato, scandito anche dalla mobilitazione delle nostre categorie a partire dalla FIOM, come sottolineato nel suo Comunicato Stampa dalla compagna Colombini che riportiamo di seguito.

 

COMUNICATO STAMPA

APPROVATA DAL CONSIGLIO REGIONALE LA LEGGE A SOSTEGNO DEI CONTRATTI DI SOLIDARIETA’. DICHIARAZIONE  DI FULVIA COLOMBINI DELLA SEGRETERIA DELLA CGIL LOMBARDIA

“Oggi una buona legge è stata approvata dal Consiglio Regionale che consentirà nel 2014 di sostenere i contratti e gli accordi di solidarietà. A dirlo è Fulvia Colombini della Segreteria della CGIL Lombardia che prosegue: “La politica oggi ha saputo essere all’altezza delle necessità reali di lavoratori e lavoratrici con un atto concreto e positivo, e di questo ringraziamo i gruppi consiliari del Pd e del Movimento 5 stelle che per primi hanno promosso la discussione in Consiglio, e la maggioranza che ha voluto che la legge fosse una legge di tutti. Affrontare  la crisi che non accenna a finire e dispiega purtroppo conseguenze negative sull’occupazione e sui redditi dei lavoratori e delle lavoratrici deve diventare una priorità per tutti. La Cgil, insieme a Cisl e Uil, ha contribuito alla stesura della legge stessa attraverso le audizioni effettuate in Consiglio Regionale e con gli incontri presso l’Assessorato al lavoro con l’Assessore Aprea. Dobbiamo altresì sottolineare positivamente l’impegno costante e tenace della Fiom Lombardia, che anche stamattina, con un nutrito presidio fatto di Rsu, lavoratori in crisi e disoccupati, ha seguito in diretta i lavori del Consiglio ed accolto con gioia la notizia dell’approvazione della legge.

La legge – prosegue la sindacalista – permetterà di sostenere tutti i tipi di contratti di solidarietà e di favorire anche gli accordi di solidarietà stipulati in regione e/o sostenuti dalla bilateralità, come nel caso delle aziende artigiane, accomunando grandi, medie e piccole imprese perché tutti i lavoratori hanno ugualmente bisogno di sostegno. Sarà possibile sostenere anche coloro che hanno un contratto a tempo determinato e i lavoratori parasubordinati, facendo un’operazione di inclusione ed allargamento nelle tutele.

Ci auguriamo anche che la legge venga adeguatamente finanziata, conclude Colombini, e diventi uno strumento di intervento efficace e duraturo che insieme agli altri ammortizzatori, ai percorsi di politiche attive del lavoro e alla formazione, costituisca un complesso di strumenti a disposizione per sostenere, qualificare e riqualificare i posti di lavoro.

Nelle prossime settimane dovremo cominciare ad affrontare con la Regione i temi dello sviluppo, perché gli strumenti difensivi non sono sufficienti; è necessario far ripartire gli investimenti e creare nuovi posti di lavoro che possano dare risposte ai giovani e a coloro che il lavoro l’hanno perso in questi anni. La Cgil Lombardia è al fianco di tutti!”

Sesto San Giovanni 18 dicembre 2013

 

Leggi anche: Contratti di solidarietà, la Regione crea un fondo di 5 mln. Fiom: “Grande risultato, frutto dell’impegno dei delegati dei metalmeccanici”

 

Altre news e del Dipartimento Politiche del Lavoro e della formazione

News iniziative Cgil Lecco

 

 

| | |
Politiche del lavoro e della formazione - Ultime notizie pubblicate