News Generale > news

Camera di Commercio di Lecco: ora serve una svolta

11.02.2016

Dopo la sentenza del TAR della Lombardia del 10 febbraio, con la quale Vico Valassi è stato dichiarato decaduto dalla carica di Presidente della Camera di Commercio Di Lecco, si apre, ora, una fase di grande incertezza sul futuro dell’Ente, alla viglia di una delicata fase di riorganizzazione territoriale.

Questa situazione poteva essere evitata se già nel giugno scorso, dopo l’elezione del nuovo Consiglio Camerale, il presidente uscente Vico Valassi avesse fatto un passo indietro, consentendo un necessario rinnovamento nel governo dell’Ente Camerale ben sapendo, peraltro, i problemi di ineleggibilità già allora evidenti.

Per questo obiettivo la CGIL ha fin dall’inizio lavorato, cosa che è stata pubblicamente dichiarata con un articolato documento del 27 luglio 2015.

Così non è stato! E’ prevalsa l’arroganza e la presunzione di potere, provocando un senso di continua precarietà nella gestione della Camera di Commercio in questa fase delicata.

Ora si apre uno scenario nuovo.

Si deve da subito, dopo questa sentenza, eleggere un nuovo presidente che possa contare su una maggioranza ampia e su un nuovo equilibrio interno alla Camera di Commercio che valorizzi tutte le sue componenti, a partire da una nuova e più rappresentativa Giunta Camerale.

Sta al Presidente di Confindustria, Giovanni Maggi, che si era candidato contro Valassi, ed all’attuale vicepresidente della Camera di Commercio, Daniele Riva, promuovere un confronto e delineare una possibile uscita da questa situazione.

Per quanto ci riguarda contribuiremo alla definizione, come abbiamo sempre auspicato, di un nuovo gruppo dirigente camerale che sappia da subito affrontare il tema della riorganizzazione territoriale a partire da un’intesa con la Camera di Commercio i Como.

 

Wolfango Pirelli

Segretario Generale Camera del Lavoro “Pio Galli” di Lecco

| | |
News Generale - Ultime notizie pubblicate