Servizi > Centro servizi fiscali > news

IL MOD. 730 “SITUAZIONI PARTICOLARI”.

15.04.2014

Da quest’anno anche chi non lavora può fare il 730. Condizione è che nel 2013 abbia avuto un rapporto di lavoro dipendente (Co.co.pro., collaboratori domestici, frontalieri).

L’Agenzia delle Entrate dovrebbe effettuare i rimborsi entro la fine dell’anno attraverso tre modalità:

1. Accredito su conto corrente bancario o postale

2. Pagamento tramite le poste per importi fino a 1.000 euro

3. Pagamento tramite vaglia della Banca d’Italia per i rimborsi superiori a € 1.000

        CITTADINI EXTRACOMUNITARI DETRAZIONI PER FAMILIARI A CARICO

I cittadini extracomunitari che richiedono le detrazioni per familiari residenti all’estero devono essere in possesso di una documentazione attestante lo status di familiare che può essere alternativamente formata da:

         a)  documentazione originale rilasciata dall’autorità consolare del Paese d’origine, tradotta in lingua italiana e asseverata da parte del 
prefetto competente per territorio;

        b)  documentazione con apposizione dell’apostille, per le persone provenienti dai Paesi che hanno sottoscritto la Convenzione dell’Aja 
del 5 ottobre 1961;

    c)  documentazione validamente formata nel Paese d’origine, in base alla normativa di quella nazione, tradotta in italiano e certificata 
come conforme all’originale dal Consolato italiano nel paese di origine.        

Il coniuge e i figli possono essere considerati a carico anche se non conviventi con il contribuente o residenti all’estero.

Gli altri familiari (coniuge legalmente ed effettivamente separato, discendenti dei figli, genitori, generi e nuore, suoceri, fratelli, nonni) devono convivere con chi li ha a carico o devono ricevere dallo stesso assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell’Autorità giudiziaria.

 

Scarica il volantino mod. 730

 

Vedi altre newsdel CSF Cgil di Lecco
 
News e iniziative Cgil di Lecco 
 
| | |
Centro servizi fiscali - Ultime notizie pubblicate