News Generale > news

Presidio Antifascista sabato 27 febbraio: impegno per la democrazia e la libertà

26.02.2016

Il 14 marzo del 1976, l’allora Presidente della Camera, Sandro Pertini, consegnava alla città di Lecco la medaglia d’argento al Valor Militare per il ruolo svolto nella Guerra di Liberazione.

Sono passati quarant’anni da quel giorno, ma ora come allora non può mai venire meno l’impegno delle persone che credono nei valori dell’antifascismo, della libertà e della democrazia. Lo dimostra il presidio antifascista, voluto ed organizzato dall’ANPI e da CGIL, CISL e UIL nella giornata di oggi, sabato 27 febbraio, per difendere la memoria di uno dei luoghi più importanti del nostro territorio nella storia del movimento operaio, al quale hanno partecipato circa un centinaio di persone.

Oggi, infatti, era prevista a Lecco una iniziativa di Forza Nuova nei pressi del monumento dedicato agli scioperi del 7 marzo 1944, dopo i quali numerosi operai furono vittime di un rastrellamento fascista e furono deportati nei campi di sterminio tedeschi.

L’intervento dell’ANPI e delle Organizzazioni Sindacali, con il presidio che si è svolto proprio nel Parco intitolato a quei tragici avvenimenti, ha ottenuto il risultato di allontanare la presenza neofascista da questo luogo simbolo ma, come ha sottolineato nel suo intervento Wolfango Pirelli, Segretario Generale della Cgil di Lecco, non è abbastanza ed è compito di tutti non abbassare mai la guardia nei confronti di gruppi che si richiamano apertamente all’ideologia fascista.

Il nostro prossimo appuntamento è per il corteo del 7 marzo, che partendo dalla Chiesa di Castello di Lecco, terminerà nell’Aula Magna ex Bovara di Via XI febbraio con gli interventi in memoria dei fatti del ’44, dopo gli omaggi alla lapide ed al monumento del Parco.

 

Scarica qui il volantino del presidio antifascista 29 febbraio 2016

| | |
News Generale - Ultime notizie pubblicate