Sospensione rate dei mutui nel caso di cassa integrazione, cessazione del contratto a termine e perdita del posto di lavoro per un anno. Aggiornamento date per l’anno 2012.

19.11.2012

Il perdurare della crisi pesa molto sulle famiglie di lavoratori e lavoratrici che hanno in corso il pagamento di mutui. Proviamo a sintetizzare le informazioni in merito.

Lo scorso 30 luglio 2012,  tra l’ABI – Associazione Bancaria Italiana e le Associazioni dei consumatori, tra cui la Federconsumatori, è stata siglata la quarta proroga sulla SOSPENSIONE delle RATE DE MUTUI.

La sospensione del pagamento delle rate dura 1 anno.

C’è tempo fino al 31 gennaio 2013, per presentare le domande di sospensione delle rate del mutuo.

 

Chi può chiedere la sospensione del pagamento delle rate?

Può richiederla chi ha subito, entro il 31.12.2012:

  • la perdita del posto di lavoro o la cessazione del contratto a termine o il provvedimento di cassa integrazione;
  •  morte o grave infortunio del capofamiglia.

 

Quando presentare la domanda di sospensione del pagamento?

 Entro il 31 gennaio 2013

 

Dove presentare la domanda?

 Presso gli sportelli delle banche aderenti

 

Quante volte si può richiedere la sospensione per 1 anno?

 Solo 1 volta.

 

Per ulteriori notizie si può accedere anche al sito della Federconsumatori

 

Scarica il Protocollo d’intesa tra ABI e associazioni dei Consumatori

 

Altre newsiniziative del Dipartimento Politiche Sociali

Altre news e del Dipartimento Politiche del Lavoro e della formazione

Altre news e iniziative della Federconsumatori della Cgil di Lecco

News iniziative Cgil Lecco
 
| | |
Le associazioni - Ultime notizie pubblicate